Segni e azioni per un giardino alla rovescia | Chiribiri. Fare città tra museo e giardino

Segni e azioni per un giardino alla rovescia | Chiribiri. Fare città tra museo e giardino 10.02.2017 | 08.04.2017

Evento conclusivo del progetto

Sabato 8 aprile 2017 ore 16.00

A cura di a.titolo e del Dipartimento Educazione Fondazione Merz

Promosso dalla Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanea e Periferie Urbane (DG AAP) del MIBACT, realizzato in collaborazione con Ludovica Carbotta

Un gruppo di giovani studenti come esploratori, un’artista come guida, un giardino di periferia come paesaggio e una fondazione d’arte contemporanea come laboratorio. Per un giorno nel giardino di piazzale Chiribiri potranno affiorare le tracce, a volte evidenti altre da scoprire, di un’altra realtà, Iribirich, con proprie regole, piaceri e abitudini. È stato possibile trovarle dedicando tempo e sforzandosi di guardare uno spazio urbano dove apparentemente non c’è nulla da vedere con gli occhi dell’estraneo. In questo progetto, per scoprire e immaginare un luogo al futuro, alla familiarità si è preferita l’estraneità. In questo modo sono emerse dissimmetrie, misteriosi tubi e idee. Il resto è da scoprire…

Per il progetto Chiribiri. Fare città tra museo e giardino, gli spazi della Fondazione sono diventati spazi di laboratorio, luogo di valorizzazione di un percorso formativo sul fare città, per un ridisegno delle relazioni tra centro d’arte e quartiere, con le rispettive regole, scopi e potenzialità e il workshop ha previsto l’ideazione e la realizzazione collettiva di oggetti, segni e azioni che verranno installati temporaneamente sabato 8 aprile 2017 alle ore 16.00 per presentare al pubblico l’iniziativa.