Biblioteca

La biblioteca della Fondazione Merz è specializzata in storia e critica dell’arte moderna e contemporanea ed è affiancata all’Archivio Merz. Biblioteca e archivio si rivolgono ad un pubblico di specialisti, ricercatori e studenti, mettendo a disposizione circa 8000 documenti tra volumi, periodici e opuscoli.

Il patrimonio dell’Archivio raccoglie testi riguardanti il lavoro di Mario e Marisa Merz.

Nata nel 2007 grazie a testi già appartenenti a Mario e Marisa Merz e alla donazione della raccolta di Marcello Levi, aperta al pubblico dal 27 marzo 2008, la biblioteca si è ampliata attraverso doni, all’attività di scambio bibliografico ― attuato in collaborazione con un centinaio di biblioteche di istituzioni e musei italiani, europei e mondiali ― e ad altre acquisizioni.

Il patrimonio bibliografico è costituito principalmente dal fondo Marcello Levi (1922-2014). Uno dei più grandi collezionisti di opere d’arte in Italia, fu tra i primi collezionisti di opere degli artisti torinesi del movimento dell’Arte Povera. Negli anni ‘60 contribuì alla creazione del Deposito d’Arte Presente, uno spazio per la produzione e l’esposizione della nuova arte torinese, ma anche dedicato alla sperimentazione nel campo di arti visive, musica e teatro. È stato anche segretario dell’Associazione Torinese degli Amici dell’Arte contemporanea.

Questa importante donazione consta di circa 4000 volumi facenti parte della sua biblioteca privata: testi di storia dell’arte, in particolare moderna e contemporanea, cataloghi di mostre personali e collettive, periodici. Si segnalano anche un gran numero di opuscoli, in particolare inviti di mostre degli anni ‘60-’70. Presenti anche alcune decine di libri d’artista, libri rari o con dediche degli Artisti a Marcello e alla famiglia Levi.

Dal 2016 la fondazione Merz si è arricchita di altri due importanti fondi librari, ad oggi in corso di catalogazione, integrati nella collezione a scaffale aperto:

Fondo Sergio Ariotti: la donazione è costituita da volumi di storia dell’arte, saggi, cataloghi di mostre personali e collettive, soprattutto svoltesi a Torino e in Piemonte.

Sergio Ariotti, regista teatrale e televisivo, giornalista della RAI, studioso dello spettacolo dal vivo, appassionato di arte contemporanea, è fondatore e Direttore Artistico del Festival delle Colline Torinesi. Dal 2000 insegna Storia e critica del Cinema all’Università del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro di Vercelli. È collaboratore delle rubriche Applausi di Rai 1 e Chi è di scena del TG3. È autore di alcune pubblicazioni sul teatro, il cinema e l’arte contemporanea.

Fondo Lorenza Bravetta: è un fondo costituito da volumi di fotografia, cataloghi della Magnum Photos, testi su alcuni tra i più grandi fotografi della storia, monografie e cataloghi di mostre svoltesi in Italia e nel mondo.

Lorenza Bravetta è Consigliere del Ministro Dario Franceschini per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale, presso il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, con il compito di approfondire tematiche legate alla tutela e alla promozione della fotografia italiana, in dialogo con altre esperienze internazionali. Ha ideato, avviato e, da gennaio 2015 a settembre 2016, diretto CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia. Dal 2011 al 2014, è stata direttore di Magnum Photos per l’Europa Continentale.

Il catalogo dei testi posseduti da biblioteca e archivio è accessibile dai siti dai siti internet dell’OPAC del Polo Regionale Librinlinea e dell’OPAC SBN.

Servizi al pubblico

Gli utenti possono consultare i volumi disposti a scaffalatura aperta, effettuare ricerche bibliografiche e interrogare i cataloghi in linea dalla postazione multimediale a loro disposizione. È possibile fare fotocopie e scansioni per studio, ricerche e attività didattiche (secondo la L.S. 248/2000 in materia di riproduzione delle opere). Non è consentito il prestito esterno.

Info

Aperta dal martedì al venerdì e ogni primo sabato del mese, dalle 14 alle 18.

La biblioteca rimarrà chiusa dal 19 al 23 settembre. Riaprirà martedì 26 settembre.

Si consiglia per particolari esigenze di ricerca di telefonare o scrivere a biblioteca@fondazionemerz.org

Tel.:  +39.011.19719437

Fax:  +39.011.19719805

Bibliotecaria: Nadia Zito

La Biblioteca della Fondazione Merz fa parte del Coordinamento delle Biblioteche Speciali e Specialistiche di Torino (CoBiS).