Incontro con l’artista Fatma Bucak @Salone del Libro 2017

Incontro con l’artista Fatma Bucak @Salone del Libro 2017 21.05.2017 | 21.05.2017

L’arte come forza di trasformazione. Artisti e attivismo.
Incontro con Fatma Bucak, Lisa Parola e Paola Caridi

Domenica 21 maggio ore 18
Salone Internazionale del Libro 2017, Arena Piemonte, Spazio Diritti

La casa editrice hopefulmonster e la Fondazione Merz propongono l’incontro con la giovane artista turca Fatma Bucak in dialogo con la giornalista e saggista Paola Caridi e la storica dell’arte Lisa Parola.

Il tema dell’incontro, cioè il ruolo che l’arte e gli artisti possono avere come agenti di trasformazione della società, ovvero il rapporto tra l’arte, gli artisti e l’attivismo politico e sociale sarà al centro di una serie di successivi appuntamenti che si svolgeranno a Beirut , Palermo e nuovamente a Torino in occasione di alcuni importanti eventi espositivi.

 

Fatma Bucak

Nata a Iskenderun, sul confine turco-siriano, Fatma Bucak ha studiato filosofia alla Istanbul University e storia dell’Arte e dell’Incisione in Italia alla Accademia delle Belle Arti Arts, prima di completare un MA in fotografia al Royal College of Art, London. Lavora nell’ambito della performance, fotografia e video su temi legati a identità politica, mitologia religiosa e paesaggio come storia.

Paola Caridi
Giornalista, nata a Roma nel 1961, è socia fondatrice dell’associazione di giornalisti indipendenti Lettera22. Laurea in Lettere, in storia dei partiti politici, ha un dottorato di ricerca in storia delle relazioni internazionali. Si è specializzata su Germania, Europa centro-orientale e Balcani. Da oltre un decennio si occupa di Medio Oriente e Nord Africa, in particolare di islam politico in Palestina ed Egitto.

Lisa Parola
Curatrice e storica dell’arte attualmente collabora con la Fondazione Sardi per l’arte di Torino ad alcune produzioni d’artista. Socia fondatrice del collettivo a.titolo, nel 2013 è stata nominata mediatrice culturale per la candidatura di Matera a Città capitale europea della Cultura, nell’ambito della quale ha svolto attività di progettazione. Fino al 2010 è stata collaboratrice del quotidiano “La Stampa” in qualità di giornalista di arte contemporanea.

La hopefulmonster editore e la Fondazione Merz sono presenti al Salone del Libro, Padiglione 2, Stand L149