Passi Erratici 2016_ un progetto espositivo del Festival Torino e le Alpi

Passi Erratici 2016_ un progetto espositivo del Festival Torino e le Alpi 15.07.2016 | 31.07.2016

Passi Erratici – Fine con fine

15-31 luglio 2016
a cura di Stefano Riba

La mostra, ospitata negli spazi della Fondazione Merz, fa parte del calendario del Festival “Torino e le Alpi” 2016, promosso dalla Compagnia di San Paolo per mettere in relazione la città con la montagna – Torino con il suo arco alpino – e di consolidare una rete di enti e soggetti capaci di rendere le “terre alte” protagoniste di cultura di qualità, attraverso un evento diffuso, articolato in molteplici forme artistiche e su diversi territori.

I sei artisti coinvolti (Sara Benaglia, Andrea Dojimi, Valerio Nicolai e Tuta (Patrizio Anastasi, Alice Lotti, Mauro Giordani e Philippe Fragnière) si sono trovati ad affrontare le bellezze del paesaggio ma anche l’intervento dell’uomo nella ridefinizione di nuovi scenari.

“La mostra, nasce da un progetto basato su esperienze e stimoli diretti – dichiara Stefano Riba, curatore della mostra – tesi ad indagare l’ambiente alpino che per antonomasia è terra di confine. Confine è anche la parola che ha ispirato il titolo, infatti, Fine con fine nasce da un gioco molto semplice: ripetere una parola in continuazione fino a che non diventa qualcos’altro. Questo titolo sta inoltre a simboleggiare il sottile equilibrio su cui si basano le linee di demarcazione e la loro totale scomparsa o, al contrario, l’impossibilità di andare oltre o tornare indietro. Fine con fine sono i limiti definiti dalla geologia e dalla natura. Molto più spesso sono quelli creati dall’uomo secondo le proprie necessità di sopravvivenza, rifugio, mobilità, profitto, politica, avventura e svago. Fine con fine è la mostra.”