Questo dossier è pubblicato in occasione della mostra Mario Merz. La natura è l’equilibrio allestita alla Fondazione Merz dal 4 luglio al 18 settembre 2016.
Dopo la mostra inaugurale della Fondazione nel 2005 e dopo le tre mostre a tema sui disegni nel 2007, sulla pittura nel 2010 e sul legame al progetto architettonico nel 2011, e dopo diverse collaborazioni esterne, la fondazione dedica un intero allestimento per presentare un’attenta selezione di opere di Mario Merz profondamente legate al tema della natura. Un tema certamente non inconsueto per l’artista che con il suo sguardo attento mai ha tralasciato, sia nella vita privata sia nella sua storia artistica ponendosi
costantemente delle domande.
Hanno potuto gli elementi fondamentali costruire una complessa sequenza evolutiva tale da oltrepassarci? Un estremo desiderio, dunque, di osservare il più da vicino le leggi fondamentali che governano l’universo perché abitare la terra significa osservare e partecipare alle sue evoluzioni.
La mostra prevede l’allestimento di opere provenienti dalla collezione Merz tra cui alcune non più esposte da molti anni. La selezione vedrà opere pittoriche, installazioni e disegni, ad ogni opera è stato scelto e accostato un testo a muro di Mario Merz. L’idea è quella di focalizzare la riflessione espositiva con un racconto poetico sulla terra come creatrice di vita e non esclusivamente sui concetti legati all’opera in sé. Come fosse una lettura di forme, figure e parole in un tentativo di riorganizzazione del binomio cultura-natura.

Testi di Mario Merz