Massimo Bartolini. Four Organs

pagine: 144
formato: 14,5 X 21 cm
data di pubblicazione: ottobre 2017
confezione: cartonato
lingua: Italiano/Inglese
prezzo: € 28,00
isbn 978-88-7757-268-4

testo di Robert Schneider
conversazione tra Luca Cerizza e Massimo Bartolini

Il catalogo è pubblicato in occasione della mostra Massimo Bartolini. Four Organs allestita alla Fondazione Merz dal 3 luglio all’1 ottobre 2017.
“In questa mostra, è la prima volta che opere pensate singolarmente vengono presentate insieme, suonano insieme, come in un concerto. C’è una polifonia. Gli strumenti di questo quartetto sono quattro organi, intitolati Otra Fiesta da una poesia di Roberto Juarroz, Voyelles da una poesia di Arthur Rimbaud, In a Landscape da un pezzo di John Cage, Three Quarter-tone Pieces da un pezzo di Charles Ives. Maracas, invece, viene insieme al titolo della mostra Four Organs. Da tempo stavo ascoltando molto Steve Reich. C’è un suo disco molto bello (Four Organs): mi è sembrato un suggerimento che non potevo farmi sfuggire. Quindi ho estrapolato il titolo di Reich. […] Per me l’organo ha questa componente patetica del tendere verso qualcosa che non si può raggiungere, e che questo è il suo fine. Così i tubi innocenti tendono verso l’alto come la musica dell’organo, e una volta esaurita l’erogazione dell’aria e la risonanza prodotta, o la costruzione dell’edificio, entrambi, musica e ponteggio, scompaiono nel nulla. Questo costruire geometrico, forzato, con i ponteggi, e quello più matematico e aereo della musica, sono due modi di coprire un’estensione. Per questo mi è venuto di associarli. L’interazione degli spettatori consiste nel loro muoversi nello spazio e quindi percepire relazioni acustiche sempre diverse.” (Massimo Bartolini)
Il catalogo riproduce la documentazione fotografica dell’allestimento a alla Fondazione Merz e una rassegna esaustiva dei lavori musicali dell’artista dal 1989 al 2016. Un dialogo tra l’artista e Luca Cerizza approfondisce l’indagine sul progetto espositivo e la raffinata ricerca di Bartolini per narrare una storia ricca di rimandi letterari e musicali attraverso le opere concepite per allestire gli spazi della Fondazione Merz.

Acquista